TRE ROSE NERE

Documentario

Libro Fotografico

Sceneggiatura

Ed. Lavoratorio Zollino

È in lavorazione la sceneggiatura

_2WZ2427.JPG

Una squadra di richiedenti asilo e rifugiati, le regole del rugby, la profonda provincia europea, in una storia d’integrazione che offre uno spunto, una tensione alla meta.

Nella primavera del 2015 ho iniziato a raccontare con una serie di reportage la storia delle Tre Rose Nere, ottenendo l’attenzione dei media nazionali.

Nel settembre del 2016 ho iniziato a girare il documentario per ampliare la narrazione della prima realtà sportiva italiana, composta di richiedenti asilo e rifugiati, regolarmente iscritta ad un campionato federale mettendone in luce i tratti innovativi in tema di integrazione attraverso lo sport.

Il documentario ha ricevuto il patrocinio della Federazione Italiana Rugby ed è esclusiva di Repubblica TV per la distribuzione.

Quella delle Tre Rose è una storia nata in provincia ma all'avanguardia per il suo valore d'integrazione declinato attraverso il rugby e ha in sé molti aspetti peculiari: la semplicità con cui è sorta, il contesto non ideale nel quale è inserita, la parziale consapevolezza dei suoi protagonisti, il contemporaneo valore nell'ambito dell'integrazione.

A Casale Monferrato, in un contesto in cui quasi nessuno dei protagonisti aveva un'iniziale spinta emotiva all'integrazione, un ambito già segnato da storie difficili - l'Eternit su tutte e poi la crisi dell'ultimo decennio - un gruppo eterogeneo sta tracciando la via per una possibile, non facile, normalizzazione di un fenomeno, quello migratorio, che non è più emergenziale nei suoi flussi, ormai strutturali, ma che lo è nella gestione delle ricadute sul territorio, lo stesso che noi chiamiamo "La profonda provincia europea" ultima frontiera che resiste e lo fa attraverso la mediazione all’urto del tempo e a tutte le dinamiche globali che la travolgono e che concede con i suoi spazi e i suoi tempi la possibilità del raccontarsi che è in divenire conoscersi.

Le Tre Rose Rugby, ribattezzate Tre Rose Nere, non sono accomunate da un ideale, ma la “società rugby” diventa un’ipotesi di ideale.

Questa è la storia delle Tre Rose Nere.

DAL WEB

 

Il Fatto Quotidiano

Rugby, in Piemonte la prima squadra di rifugiati (grazie a una deroga): quando anche le sconfitte sono un trionfo

[...] Placcaggi, mischie e palla ovale per l’integrazione: a Casale Monferrato è nata la prima squadra italiana di rugby formata da rifugiati. Grazie a una deroga concessa dalla Federazione, Le Tre Rose schierano in campo una formazione composta quasi interamente da stranieri. [...]

Link dell'articolo

https://www.ilfattoquotidiano.it/2016/01/06/rugby-in-piemonte-la-prima-squadra-di-rifugiati-grazie-a-una-deroga-quando-anche-le-sconfitte-sono-un-trionfo/2352904/

On Rugby.it

La foto de Le Tre Rose Rugby ricevute in udienza da Papa Francesco

[...] Mercoledì 12, la squadra de Le Tre Rose Rugby, squadra di Casale Monferrato composta interamente da persone richiedenti asilo, è stata ricevuta da Papa Francesco all’udienza generale tenutasi nella basilica di San Pietro.  [...]

Link dell'articolo

https://www.onrugby.it/2018/09/13/la-foto-de-le-tre-rose-rugby-ricevute-in-udienza-da-papa-francesco/

 

Nota informativa per gli addetti ai lavori quali editori, produttori e/o altri.

Tutti i diritti sono riservati. Ogni riproduzione o adattamento in ogni sua forma multimediale è riservata. Il Lavoratorio Zollino nella persona di Walter Zollino detiene l'esclusiva di trattare in ogni sede i diritti della storia delle Tre Rose Rugby.